Catechista è una parola antica che viene dalla lingua greca e vuol dire: colui che insegna a viva voce. Ma  insegnare significa testimoniare.

«(…) Quello che noi abbiamo veduto con i nostri occhi (…) quello che le nostre mani hanno toccato, ossia il Verbo della vita, (…) noi lo annunziamo anche a voi, perché voi pure viviate in comunione con noi 
perché la nostra gioia sia perfetta» (Eb 1, 1.3.4.).

Essere catechisti non è trasmettere un insieme di dottrine, leggi e norme, ma vivere facendo una bella
 esperienza, quella di Gesù, e comunicarla agli altri.

Questo nuovo anno è cominciato in salita, ma con fiducia e speranza ci scambiamo auguri sinceri e affettuosi per l’anno che è appena cominciato.
Il gran numero di contagi che stanno colpendo il nostro comune, le nostre comunità (e non solo), ci impone di navigare a vista e di sospendere per il momento le attività di catechesi. Ci terremo informati di volta in volta per la ripresa.
A tutti voi buone giornate!

Con affetto don Andrea, catechiste e catechisti